100% Sito italiano|278.717 Gomme a magazzino|14.449 Gomme differenti a database
trova gomme
 

carrello
0
ASSISTENZA CLIENTI
351.56.00.045
da Lun a Ven 8:30/12:30 - 14:00/18:00

Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali, in conformita' con la legge vigente (obbligatorio).

Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo l'invio di materiale promozionale e/o informativo, in conformita' con la legge vigente (facoltativo).

Punti di forza

Consegna
Gratuita
Pagamento
Sicuro
278.717 Gomme
a magazzino

Pneumatici all season

La guida completa

I pneumatici all season (quattro stagioni)

Le gomme quattro stagioni permettono di circolare tutto l’anno; primavera, estate, autunno ed inverno, eliminando la scocciatura di dover sostituire i pneumatici due volte l’anno.

Presentano sul fianco la marcatura M+S richiesta dal codice della strada per consentire la circolazione in inverno, ed i modelli più recenti riportano anche l’omologazione invernale 3PMSF che ne certifica le buone prestazioni a temperature inferiori ai 7 gradi centigradi, su neve e ghiaccio.

Tuttavia, “gomme quattro stagioni” non significa che il pneumatico ha grandi prestazioni in tutte le condizioni atmosferiche. Significa che il pneumatico è un compromesso, il progettista ha sacrificato in parte l’aderenza in estate per dare una maggiore adattabilità alle basse temperature, ed ha sacrificato la durata del battistrada ed i consumi di carburante per garantire un adeguata aderenza in estate; il tutto per permettere agli automobilisti di evitare la briga di cambiare i loro pneumatici prima e dopo l’inverno.

Nel 2015 anche i principali produttori di pneumatici, come Pirelli e Michelin hanno introdotto nei propri cataloghi pneumatici per tutte le stagioni, in particolare Michelin con il suo Cross Climate promette di rivoluzionare il settore dei pneumatici 4 stagioni

Cosa sono i pneumatici all season

“Quattro stagioni” non significa che lo pneumatico ha grandi prestazioni in tutte le stagioni. Significa che lo pneumatico è un compromesso, il progettista ha sacrificato l’aderenza in estate per dare una maggiore adattabilità alle basse temperature, ed ha sacrificato la durata del battistrada ed i consumi di carburante per garantire un adeguata aderenza in estate; il tutto per permettere agli automobilisti di evitarsi la briga di cambiare i loro pneumatici prima e dopo l’inverno.

I due elementi del pneumatico che caratterizzano la natura di questi pneumatici sono la mescola del battistrada ed il disegno/intarsio del battistrada.

La mescola della gomma quattro stagioni è più ricca di silice rispetto alla gomma estiva, caratteristica tipica dei pneumatici invernali, per consentirle di rimanere morbida anche a temperature fredde (sotto i fatidici 7 gradi centigradi). Ma se la mescola fosse troppo ricca di silice questa si scioglierebbe letteralmente al sole durante l’estate (come capita ai pneumatici invernali di quegli automobilisti che non provvedono alla loro sostituzione in primavera).

Per questo il pneumatico progettato per essere utilizzato tutto l’anno ha una quantità di silice limitata, con la conseguenza di adattarsi alle temperature fredde, ma non benissimo, e di sciogliersi durante l’estate ma non troppo.

Il disegno/intarsio del battistrada nelle gomme per quattro stagioni presenta un numero di lamelle superiore ai classici pneumatici estivi, questo per permettere loro di aderire meglio su asfalto bagnato, sulla neve e sul ghiaccio. Il numero di lamelle però non arriva al livello dei pneumatici invernali, perchè maggiore è il numero di lamelle maggiore è l’attrito prodotto dal pneumatico, e maggiore è l’attrito maggiore è il calore prodotto.

Un pneumatico con mescola in silice con molte lamelle in estate si scioglierebbe ancora più velocemente, quindi anche il numero di lamelle presenti in questi pneumatici non è troppo alto, per non compromettere troppo il loro comportamento in estate e la loro durata. Con il risultato di comprometterne le prestazioni in inverno.

Test indipendenti sulle prestazioni dei pneumatici all season

L’obiettivo di un pneumatico quattro stagioni è di offrire una adeguata aderenza nel maggior numero di condizioni di guida possibili, in tutte le stagioni – come dice il nome – e su tutti i fondi.

Obiettivo raggiunto?

Il Touring Club Svizzero (TCS) è una delle più rispettate autorità in tema di test e prove su strada dei pneumatici, ogni anno eseguono test su pneumatici di diverse misure, dai pneumatici per le city car, ai pneumatici per berline ed auto sportive, e diversi impieghi: estivi, invernali e quattro stagioni.

I test del TCS mostrano che gli pneumatici 4 stagioni sono una soluzione di compromesso. Non offrono il massimo della sicurezza né d’inverno né d’estate e risultano inferiori agli pneumatici specialmente concepiti per la relativa stagione. Si logorano di più e comportano un maggior consumo di carburante.

Senza scendere nei dettagli, nelle prove comparative effettuate dal TCS qualche tempo fa, gli pneumatici 4 stagioni non escono bene. In particolare, l’istituto svizzero segnala:

  • gli spazi di frenata su fondo asciutto sono superiori del 30% rispetto agli pneumatici estivi
  • gli spazi di frenata su fondo nevoso sono superiori del 40% rispetto agli pneumatici invernali
  • discreta la prestazione su fondo bagnato rispetto ai cugini estivi ed invernali, anche se gli spazi di frenata sono sempre superiori
  • in condizioni estive, l’usura è superiore del 10% rispetto agli estivi
  • in condizioni invernali, l’usura è superiore del 15% rispetto agli invernali

A questo possiamo aggiungere un consumo di carburante leggermente superiore ed un prezzo di acquisto più alto.

Abbiamo consolidato i test di diversi enti indipendenti e presentato una esaustiva infografica sugli spazi di frenata dei pneumatici

Quando gli pneumatici 4 stagioni possono costituire una scelta sensata?

Rispondiamo alla seconda domanda posta all’inizio: quando possono costituire una scelta sensata?

Evidenziamo almeno tre condizioni, di cui le prime due sono indispensabili, per montare gli pneumatici 4 stagioni senza mettere a rischio la propria sicurezza:

  • se vengono effettuati pochi chilometri all’anno, non più di 10-15.000, prevalentemente in città o in pianura
  • se si vive in una zona molto temperata dove raramente la temperatura scende sotto i 7°C
  • se si è dotati di un’auto 4×4 a trazione integrale con cui ci si può salvare nelle condizioni più difficili

Posso montare gli pneumatici 4 stagioni in inverno? Dal punto di vista della normativa, non ci sono problemi in quanto dotati della marcatura M+S, richiesta per viaggiare col freddo. Occhio sempre al codice di velocità riportato sul libretto di circolazione.

Anche qui bisogna fare attenzione alle marcature di questi pneumatici e comprenderne il significato, infatti la marcatura M+S (che risale agli anni 50 del 19esimo secolo), l’unica riconosciuta dalla legislazione di tutti i paesi europei Italia inclusa, non richiede che il pneumatico abbia prestazioni minime durante l’inverno, con freddo, pioggia, neve o ghiaccio.

Una marcatura più recente, introdotta dalle autorità canadesi ed americane negli anni 90 del secolo scorso, è il simbolo del fiocco di neve che si staglia su di una montagna a tre punte. Questo simbolo identifica pneumatici che superano test sui livelli minimi di prestazioni in condizioni invernali tipiche, e per questo è considerato il simbolo che identifica meglio quei pneumatici veramente adatti al periodo invernale.

La maggior parte delle gomme classificate come “quattro stagioni” riporta la marcatura M+S ma non il fiocco di neve.

Articolo consigliato
FEDERAL COURAGIA XUV

P235/60R16 100H TL


E
B
72
€ 85,58
Rating
pneumaticigommeauto.it In magazzino    pneumaticigommeauto.it 3/5 giorni
Articolo consigliato
MICHELIN CROSSCLIMATE PLUS

195/65R15 91H TL


C
B
69
€ 74,41
Rating
pneumaticigommeauto.it In magazzino    pneumaticigommeauto.it 3/5 giorni
Articolo consigliato
GOODYEAR VECTOR 4 SEASONS G2

155/70R13 75T TL


E
C
66
€ 49,33
Rating
pneumaticigommeauto.it In magazzino    pneumaticigommeauto.it 3/5 giorni